Il fattore umano è essenziale per la crescita dell’Asia dell’Est

Anche gli economisti sbagliano, a volte. Alla fine degli anni ’50 l’economista svedese premio Nobel nel 1974 Gunnar Myrdal dichiarò che Burma e le Filippine erano, a suo giudizio, le due nazioni asiatiche con le maggiori probabilità di crescita rapida. Questa errata previsione – condivisa da molti – si basava in parte sul fatto che le Filippine e Burma (oggi … Continua a leggere

In Laos ora c’è una statua, per tener testa a Cina e Tailandia

A Vientiane, capitale della Repubblica Popolare Democratica del Laos, è stata recentemente eretta una statua del Re Anouvong che, da molti, può essere vista come una diretta contestazione della supremazia della vicina – e, per certi modi, ingombrante – Tailandia o, quantomeno, come un messaggio forte, nel quale il regime laotiano ribadisce la propria volontà di resistenza contro i tentativi … Continua a leggere