Cina: Bo Xilai, la caduta di un astro nascente

Il brusco licenziamento, lo scorso 8 marzo, di Bo Xilai, il capo del Partito Comunista della “megalopoli” sudoccidentale di Chongqing, è stato percepito, da alcuni osservatori locali, come una vittoria per le correnti riformiste e una bruciante sconfitta per quella che viene definita “la nuova sinistra”, tra le cui fila Xilai era emerso come paladino. Fonti di stampa cinesi riportano … Continua a leggere