Malala: una luce di speranza per le ragazze pachistane

Nell’ottobre 2012 un commando talebano ha colpito alla testa Malala Yousafzai. La ragione per la quale hanno sparato a una studentessa quattordicenne pachistana? La sua posizione e il suo attivismo nei confronti dell’educazione femminile nel suo paese, in particolare nel suo distretto, Swat Valley, in Pachistan. Dopo aver ricevuto le prime cure in un ospedale militare, Malala è stata portata … Continua a leggere

Il fattore umano è essenziale per la crescita dell’Asia dell’Est

Anche gli economisti sbagliano, a volte. Alla fine degli anni ’50 l’economista svedese premio Nobel nel 1974 Gunnar Myrdal dichiarò che Burma e le Filippine erano, a suo giudizio, le due nazioni asiatiche con le maggiori probabilità di crescita rapida. Questa errata previsione – condivisa da molti – si basava in parte sul fatto che le Filippine e Burma (oggi … Continua a leggere

Nelle scuole asiatiche si passa dalla lavagna ai computer tablet

L’arrivo dei tablet rivoluzionerà la vita degli studenti asiatici: in anticipo sulla crescente penetrazione del digitale in ogni aspetto della quotidianità, la Corea del Sud prevede di eliminare le tradizionali cartelle degli studenti entro il 2012. Internet è nata negli Stati Uniti ma è in paesi come Singapore o Corea del Sud che sta dimostrando le sue effettive potenzialità di … Continua a leggere

Come cambia la famiglia asiatica

La questione del “deficit femminile” – risultato della scelta comune di abortire i feti di sesso femminile, della relativa trascuratezza con cui vengono allevate le ragazze e, a volte, della terribile pratica dell’infanticidio ai danni delle neonate – è una palese manifestazione della problematica legata alla discriminazione sessuale nella famiglia. Ma come mai questo è un cocente problema in Cina, … Continua a leggere