Il dilemma delle città australiane: crescere o non crescere?

Australia, 2050. La popolazione nazionale ha raggiunto i 35 milioni di abitanti, i cambiamenti climatici hanno fatto salire il livello del mare e le acque hanno coperto la regione costiera che un tempo era il paradiso immobiliare. I vecchi quartieri residenziali oggi sono campi dedicati alla coltivazione di cibo e le persone si spostano su gusci monorotaia sopra il mare. … Continua a leggere

Kozoku: la tribù dei solitari

Dall’inizio dell’anno, il quotidiano nazionale Asahi Shimbun ha iniziato a pubblicare una serie di servizi dedicati alla solitudine dei giapponesi. Se nell’estate 2010 la notizia dei centenari la cui dipartita era sconosciuta alle famiglie – che aveva portato l’attenzione sulla grave situazione d’isolamento in cui vivono gli anziani nell’ambito della società e lasciato un segno considerevole sulle anime – i … Continua a leggere

Australia: farsi amici e farsi nemici

Nel mondo della diplomazia il “potere morbido” – i valori che una nazione trasmette attraverso la propria popolazione e cultura – è molto più potente del “potere duro”, o della forza militare. Questo perché, se un paese desidera influenzarne altri e farsi degli amici nel mondo, è molto più facile avere successo se l’immagine di quella nazione all’estero è positiva. … Continua a leggere

L’Indonesia, in futuro, potrebbe avere un presidente non giavanese?

L’Indonesia sta attraversando un periodo di transizione sotto molteplici aspetti: per oltre una decade, ha attraversato trasformazioni sociali, economiche e politiche che hanno portato enormi cambiamenti nel paese. L’isola di Java e la popolazione Giavanese hanno avuto e continuano ad avere un ruolo chiave in questo percorso: con circa il 42% (99 dei circa 230 milioni di abitanti) demograficamente i … Continua a leggere

La politica cinese dei due bambini: un successo empirico

Una sperimentazione segreta condotta dal governo cinese nel nord della Cina potrebbe rovesciare l’attuale concezione della famiglia nel paese più popolato del mondo. La politica familiare cinese “del figlio unico” fu istituita dal leader cinese Deng Xiaoping nel 1979, per limitare la crescita incontrollata della popolazione della Cina comunista. Anche se al tempo fu indicata come una “misura temporanea”, continua … Continua a leggere

La popolazione Australiana: predizioni e ipotesi

Il “rapporto intergenerazionale” del 2010 evidenzia le sfide economiche con le quali l’Australia dovrà confrontarsi nei prossimi quaranta anni, alla luce della ridotta partecipazione delle forze lavoro da un lato e dell’aumento delle richieste di assistenza sanitaria e di servizi per la terza età da parte della generazione dei “baby boomers” che sta progressivamente invecchiando dall’altra. Il rapporto evidenzia che … Continua a leggere