Il dilemma delle città australiane: crescere o non crescere?

Australia, 2050. La popolazione nazionale ha raggiunto i 35 milioni di abitanti, i cambiamenti climatici hanno fatto salire il livello del mare e le acque hanno coperto la regione costiera che un tempo era il paradiso immobiliare. I vecchi quartieri residenziali oggi sono campi dedicati alla coltivazione di cibo e le persone si spostano su gusci monorotaia sopra il mare. … Continua a leggere

I “rotoli” ebrei erranti in Afganistan

Studiosi stanno esaminando minuziosamente una serie di pergamene ebraiche medievali, ritenute di origine afgana, delle quali si mormora sempre più negli ultimi due anni. I documenti, probabilmente fatti uscire di nascosto dall’Afganistan, si trovano attualmente a Londra e si crede siano appartenuti a commercianti ebrei che si muovevano sulla “Strada della Seta”, l’antica via commerciale che attraversava l’Asia centrale. I … Continua a leggere

Il Giappone lotta per evitare una catastrofe nucleare

Difficile immaginare uno scenario peggiore: tre giorni dopo il sisma di venerdì 11 marzo 2010 – che si è rivelato essere il più potente nella storia del paese – e dopo lo tsunami, che ha fatto a oggi più di 12.000 morti, il Giappone lotta disperatamente per proteggere la propria popolazione da una catastrofe radioattiva. E questa corsa contro la … Continua a leggere

Nel Sud-est asiatico mancano gli scienziati

Innovazioni nelle tecniche d’irrigazione, riscaldamento termico, epidemie di influenza, ricerca sulla risicoltura, malattie rare, biocarburanti… Non mancano certo le sfide agli scienziati del Sud-est asiatico e allora perché sono così pochi i giovani che scelgono questa carriera? In occasione dei miei viaggi nella regione, ho incontrato scienziati dalle opinioni molto diverse, che, tuttavia, tendevano ad accordarsi su una cosa: uno … Continua a leggere