Il dilemma indiano, in un’Asia liberale

Cosa succede quando il tuo principale partner commerciale è anche la nazione la cui crescita, senza precedenti e trascurata da un sistema politico fumoso e contorto, ti rende molto nervoso? L’India non è l’unica nazione asiatica che si deve confrontare con queste riflessioni riguardo alla Cina, ma è, tuttavia, una delle nazioni da cui ci si aspetta parte delle soluzioni. … Continua a leggere

Bangladesh: “il pret-à-porter” sulla pelle dei poveri

Lo scorso 14 dicembre 2010 un incendio ha devastato una sartoria a Dacca, la capitale del Bangladesh, uccidendo almeno 29 persone e, si stima, ferendone altri 200. Il fuoco ha devastato una fabbrica del gruppo Hameen dove vengono prodotti capi di abbigliamento prêt-à-porter per marche occidentali. Il dramma ha turbato la fragile tregua che si era conclusa solo alcune ore … Continua a leggere

In India, le soffitte sono piene, ma i poveri hanno fame

L’India crolla sotto le riserve di cereali. Riso, grano ed altre materie prime marciscono all’aperto, a causa della mancanza di luoghi di immagazzinaggio adeguati. Queste riserve create e gestite dal governo indiano per fare fronte alla possibile diminuzione della produzione agricola, ad esempio in caso di siccità o di inondazioni, sono anche quelli destinati ai più bisognosi e sono venduti … Continua a leggere

In Bangladesh, una morte su cinque è causata dall’arsenico

Alcuni mesi fa, Atiq ha notato delle macchie marroni apparirgli sulle braccia e sul petto. Atiq è un agricoltore di circa cinquant’anni, ed era del tutto ignaro del fatto che l’acqua raccolta tutti i giorni nel pozzo del suo giardino fosse contaminata all’arsenico, un elemento chimico altamente tossico. Atiq, che vive con la sua famiglia in una capanna di latta, … Continua a leggere

Nessun segno positivo di riconciliazione in Sri Lanka

Non ha perso tempo il presidente singalese Mahinda Rajapaksa a consolidare i 17 punti percentuali che gli hanno conferito la vittoria elettorale e ha fatto arrestare il suo principale oppositore, il generale Sarath Fonseka. Fonseka è stato tratto in arresto lo scorso 8 febbraio 2010, con l’accusa di aver complottato per assassinare il presidente Rajapaska ed assumere il controllo del … Continua a leggere