Cina: Bo Xilai, la caduta di un astro nascente

asia orientale,cina,economia,politica,attualità,democrazia,giustizia,corruzione,società civile,bo xilai,modello chongqingIl brusco licenziamento, lo scorso 8 marzo, di Bo Xilai, il capo del Partito Comunista della “megalopoli” sudoccidentale di Chongqing, è stato percepito, da alcuni osservatori locali, come una vittoria per le correnti riformiste e una bruciante sconfitta per quella che viene definita “la nuova sinistra”, tra le cui fila Xilai era emerso come paladino.

asia orientale,cina,economia,politica,attualità,democrazia,giustizia,corruzione,società civile,bo xilai,modello chongqingFonti di stampa cinesi riportano che il suo ruolo a Chongqing sarà coperto dal suo vice, ma nessuna menzione viene fatta riguardo alla possibile perdita del seggio (uno di venticinque) che Xilai occupa nel Politburo del partito.

Fino a poco tempo fa, Bo Xilai – figlio di un eroe della prima rivoluzione – era considerato uno degli astri nascenti e dei futuri leader del Partito. Durante il suo mandato, durato più di quattro anni, Bo aveva condotto una pesante repressione del crimine e rispolverato le canzoni patriottiche e gli slogan dell’era di Mao, promuovendo, nel contempo, un modello economico che enfatizzava una più equa distribuzione della ricchezza.

Il suo approccio, denominato “il modello Chongqing”, aveva attratto il sostegno dei moderni maoisti e di altri esponenti, critici della crescente disparità economica cinese, inoltre, diversamente da altri colleghi, Bo aveva saputo usare bene la copertura mediatica e l’attenzione popolare, coltivando il sostegno di molti cinesi attraverso un “revival rosso” che enfatizzava una più equa distribuzione delle ricchezze riattizzando i cerimoniali dell’era nazionalista di Mao.

La sua carriera, tuttavia, è deragliata a causa dello scandalo politico causato dall’ex capo della polizia della città – scelto personalmente da Xilai – che, sospettato in un’indagine per corruzione – si è rifugiato nel consolato americano per 24 ore (e pare abbia poi chiesto asilo politico).

È bastato questo “piccolo” incidente a far crollare la brillante carriera di Bo Xilai e a fargli perdere il posto, dopo essere stato pubblicamente rimproverato dal primo ministro Wen Jiabao.

Scritto: da Luis Batista

La cultura dell’Asia e dell’area del Pacifico, le loro tradizioni, la politica e l’economia del quadrante, la loro arte, la loro storia e la loro filosofia ti affascinano e sei sempre alla ricerca di informazioni o di chiarimenti? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per risolvere i tuoi quesiti.

 

Codice QR dell’articolo: Cina: Bo Xilai, la caduta di un astro nascente.

qrcode

QR Code Generator / Info, Supporto & FAQ

 
 

Disclaimer

Asia Focus non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

Cina: Bo Xilai, la caduta di un astro nascenteultima modifica: 2012-03-20T11:40:00+01:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento