Ondata di suicidi nella fabbrica cinese dove si costruisce l’iPad

42-24836409.jpgQuattro dipendenti della fabbrica cinese di Langhua (città localizzata nel sud del paese) si sono suicidati nel mese precedente l’uscita dell’iPad, il tablet computer di Apple costruito in questo complesso industriale sotto il rigoroso controllo della società Foxconn. È l’iPad che li ha uccisi?

42-24838364.jpgPoco più di un mese dopo il lancio ufficiale da parte di Apple della sua “tavoletta magica” le autorità cinesi hanno reso pubblica (ad inizio aprile) una statistica che disturba: dallo scorso 11 marzo, sei dipendenti della fabbrica di Longhua, attualmente sotto la direzione della società taïwanese Foxconn, hanno tentato di suicidarsi e quattro di loro hanno trovato la morte saltando dalla finestra del loro dormitorio: l’ultimo suicidio ad oggi risale al 7 aprile 2010.

È in questo mega-complesso industriale, il più grande sul globo, che sono riuniti gli iPad per il mondo intero.

Sono molti i mass media, dal britannico ″Telegraph” al “China News” (un quotidiano strettamente legato alle autorità cinesi) che hanno visto una connessione tra i due eventi, in particolare considerando il periodo durante il quale si è evidenziato, in questa particolare fabbrica, l’aumento dei casi di suicidio: il rush finale prima della commercializzazione del nuovo gadget tecnologico firmato Apple.

Uno degli aspiranti suicidi sopravvissuto ha accusato – secondo il “China News″ – la pressione crescente esercitata sui dipendenti a quell’epoca. In uno dei casi, il dipendente si è gettato dalla finestra dopo essersi visto ritirare un premio di produzione, mentre gli era stato chiesto di accelerare i ritmi di lavoro a livelli disumani.

Una delle fabbriche più segrete del paese

42-24847269.jpgFoxconn, che sorveglia l’assemblaggio degli iPad, non è sconosciuta alle associazioni che militano per i diritti dei lavoratori in Cina: sotto la direzione di questa società, già nel luglio scorso, un dipendente si era suicidato, dopo essere stato accusato di avere perso un iPhone (il telefono di Apple) che era stato incaricato di costruire. La responsabilità di Foxconn in questo dramma, tuttavia, non è mai stata stabilita.

Secondo il “China News”, dopo la recente ondata di suicidi, i sindacati della provincia di Zenshen – dove si trova la fabbrica – hanno chiesto, mercoledì scorso, alla direzione Foxconn di rendere “più sopportabili le condizioni di lavoro”.

La polizia sta indagando per determinare le cause esatte dei suicidi, ma si annuncia come un compito difficile: la fabbrica di Longhua impiega 300.000 dipendenti ed è considerata una delle più segrete del paese.

Specializzata in prodotti high-tech, non lavora soltanto per Apple ma conta altri grandi nomi tra i suoi clienti, quali Microsoft o HP. Inoltre, anche se è la prima volta che a Longhua avviene un così alto numero suicidi in cosi poco tempo, le difficili condizioni di lavoro applicate sono state sempre denunciate: in un’intervista al “China News” ad inizio aprile, il capo del sindacato locale lo ha definito “un campo militare industriale”…

Approfondimento

Video: iPad e Gameloft, ecco i primi giochi!. Edited by Gameloft



Wikipedia: iPad. Powered by Virgilio Sapere

 

Scritto: da LuisB



La cultura dell’Asia e dell’area del Pacifico, le loro tradizioni, la politica e l’economia del quadrante, la loro arte, la loro storia e la loro filosofia ti affascinano e sei sempre alla ricerca di informazioni o di chiarimenti? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per risolvere i tuoi quesiti.


Codice QR dell’articolo: Ondata di suicidi nella fabbrica cinese dove si costruisce l’iPad.

qrcode






Disclaimer

Asia Focus non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

Ondata di suicidi nella fabbrica cinese dove si costruisce l’iPadultima modifica: 2010-04-27T00:00:00+02:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento